Nasce una nuova linea nella flotta Custom Line. Dopo aver venduto, in soli sei anni e con un successo senza eguali nella sua categoria, 21 scafi del modello Custom Line 94’, il prestigioso marchio inaugura l’anno nautico 2005-2006 con il nuovo Custom Line 97’. Una linea planante di 29,5 metri, naturale evoluzione del Custom Line 94’, di cui mantiene alcune caratteristiche fondamentali, rinnovando però in modo sostanziale la concezione degli spazi interni e la struttura di poppa e fly. Un’imbarcazione frutto della collaborazione tra lo staff tecnico del cantiere CRN e lo Studio Zuccon Internation Project che ne cura, come per il resto dei maxi yacht Custom Line, layout interno ed esterno. L’importante intervento nell’organizzazione degli spazi interni ha permesso di ricavare, nel ponte inferiore, quattro cabine doppie per gli ospiti dell’armatore, una in più rispetto al Custom Line 94’. Innovativa e frutto di attenti studi architettonici la concezione delle finestrature nel lower deck. Tutte le cabine ospiti sono infatti dotate di un’ampia finestratura ovale, dal design molto particolare, che permette inoltre, per la sua vicinanza al mare, di recuperare un contatto più diretto con esso. Lo stretto rapporto con il mare si enfatizza di notte quando l’illuminazione subacquea, parte della dotazione standard di questa linea, ne esalta la silhouette slanciata. Sempre nel ponte inferiore è stata allestita una lobby più spaziosa mentre l’equipaggio sarà dotato di una cabina in più. Complessivamente in questo gioiello in composito possono alloggiare 10 ospiti e cinque membri di equipaggio. Maggiori anche le dimensioni del garage che consente in questo modo l’alloggio di un tender più grande. Tutte le modifiche strutturali del Custom Line 97’ rientrano nella categoria MCA Short Range, ultimo regolamento di sicurezza emanato dalla Maritime Costguard Agency e dedicato espressamente a maxi yacht da 24 a 38 metri al fine di elevarne gli standard di sicurezza e permetterne l’utilizzo in charter. L’adeguamento allo Short Range implica, da un punto di vista tecnico, una serie di modifiche costruttive che assicurano alla barca uno standard di sicurezza elevatissimo. L’intervento sulla poppa dell’imbarcazione ha portato invece a ridisegnare il portellone e la scaletta che scende al mare ampliando, al tempo stesso, il pozzetto. In questa area, oltre ad un tavolo da pranzo è stata allestita anche una zona relax con un comodo divano dove gli ospiti possono riposare all’ombra ed in totale comfort. Rivisitati, in chiave contemporanea, gli arredi interni dominati dall’utilizzo di essenze chiare e luminose come il rovere con inserti in noce. L’altro significativo intervento strutturale riguarda il fly, ridisegnato per ricavare a prua una nuova zona relax panoramica dalla quale è possibile accedere alla pilot house attraverso un’ampia apertura a vetri. Nuova forma anche per l’hard top che è stato inoltre dotato di un’apertura centrale. Questo accorgimento tecnico accentua la flessibilità del fly consentendo la creazione di zone d’ombra e zone di sole a seconda dalla chiusura o apertura dell’hard top. Per questo maxi yacht l’armatore può scegliere fra due tipi di motorizzazioni diverse. Il Custom Line 97’ può infatti montare due motori MTU 16v 2000 M93
1790 kW e navigare ad una velocità massima di 29 nodi (a metà carico) e ad una velocità di crociera di 27 nodi. In alternativa è possibile installare due MTU 16v 2000 M91 1470 kW.
Quattro gli stabilizzatori Mitsubishi ARG (Anti Rolling Gyros) installati nella sala macchine del
Custom Line 97’. Questo dispositivo, installato in esclusiva per il mercato europeo su molte imbarcazioni del Gruppo Ferretti e oggi parte della dotazione standard dei maxi yacht Custom Line, è oggi l’unico sistema al mondo in grado di ridurre di oltre il 50% il rollio di una nave, principale responsabile del calo di comfort soprattutto durante l’ancoraggio in rada o in porto. Come gli altri maxi yacht Custom Line di tipo planante anche questa linea è dotata di una carena che permette una navigazione in dislocamento, a 12-14 nodi, mantenendo un perfetto assetto orizzontale e riducendo drasticamente i consumi nei lunghi periodi di navigazione.




Un’imbarcazione che combina pertanto una crociera confortevole alle elevate prestazioni di navigazione di una linea planante. Ricerca e passione, competenza e innovazione tornano a fondersi nel nuovo modello della flotta dei sogni, pronta a soddisfare i desideri di armatori sempre più esigenti.