La Spezia, 08 Luglio 2009 – Il gruppo Ferretti, tra i leader mondiali nella progettazione, costruzione e commercializzazione di motor yacht di lusso con un portafoglio unico di nove tra i più esclusivi brand della nautica mondiale, presenta una nuova importante innovazione tecnologica: FAIR (Ferretti Analysis Integral Recorder), il primo sistema integrato di monitoraggio delle performance al collaudo delle imbarcazioni del gruppo, che permette non solo l’acquisizione contemporanea dei dati di funzionamento, ma anche la loro analisi ed elaborazione.

Il sistema, esclusivo delle imbarcazioni del gruppo Ferretti, rappresenta un ulteriore traguardo del gruppo in termini di ricerca e innovazione, in grado di garantire al cliente un prodotto testato in modo completo e oggettivo.

FAIR, come “giusto”, “veritiero”, permette, infatti, al collaudatore di riconoscere immediatamente e in maniera trasparente se la barca è conforme a severi parametri di tolleranza e se presenta anomalie di funzionamento o deviazioni rispetto agli standard del modello e alle curve di progetto, senza influire in alcun modo sulle procedure e tempistiche di collaudo. Grazie a tale sistema Ferretti potrà quindi definire in maniera veritiera e corretta la conformità delle proprie imbarcazioni alle specifiche definite dal AYT (Advanced Yacht Technology), il centro di ricerca e progettazione navale del gruppo Ferretti.

FAIR rappresentaquindi un nuovo importante risultato del gruppo Ferretti per la qualità delle proprie imbarcazioni e per il Cliente sarà sinonimo di massima affidabilità dei dati misurati e di conformità della propria imbarcazione alle specifiche di riferimento.

Sviluppato con un’architettura a “stella”, FAIR permette di avere un flusso continuo e automatico di dati attraverso un’interfaccia ‘plug and play’ che connette il sistema a tutte le sorgenti di informazioni. Con un semplice click dell’utente, infatti, oltre trenta grandezze significative in relazione ai motori (dall’assetto longitudinale e trasversale grazie ad un inclinometro bluetooth, studiato e realizzato in esclusiva per il gruppo Ferretti, alle posizioni di flap e trim, all’angolo di barra, ai giri motore, a consumi, autonomie, velocità, raggi di virata e molto altro) vengono registrate in modo simultaneo alla frequenza di un hertz. Tale architettura consente quindi la sincronizzazione e l’integrazione di tutti i dati d’interesse provenienti dai diversi sensori e sottosistemi presenti sull’imbarcazione (fino ad oggi disgregati tra loro), creando per ogni grandezza e per ogni correlazione i rispettivi file di LOG. Il sistema permette inoltre la sincronizzazione con ulteriori sistemi di acquisizione ed in particolare con apparati di rilevamento ad alta frequenza per la misura di vibrazioni e sollecitazioni dinamiche.


FAIR permette quindi di avere un flusso continuo e automatico di dati verso un’unica interfaccia di elaborazione e una struttura centralizzata di archiviazione, consultazione e analisi gestita dal AYT. L’interfaccia è infatti in grado di analizzare ogni parametro di prova archiviando i dati di collaudo in un unico data base, creando automaticamente i grafici funzionali e garantendo, oltre alla ripetibilità delle prove nel tempo, il confronto con i dati di origine di ogni imbarcazione.Sviluppato dal gruppo Ferretti con l’ausilio del Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione, Elettronica, Informatica, Telecomunicazioni dell’Università di Pisa, FAIR è stato sperimentato dal 2007 sulle imbarcazioni a marchio Pershing e, dopo due anni di prove, è stato quinditestato su tutti i modelli del gruppo prima di giungere a un'unica procedura di output dei dati che riesce oggi a garantire a tutti i clienti Ferretti il superamento degli standard qualitativi e di mercato. Il sistema è disponibile in più esemplari forniti in dotazione ai reparti di collaudo di tutti i cantieri del gruppo Ferretti.