Düsseldorf, 21 gennaio 2012- Il Gruppo Ferretti, tra i leader mondiali nella progettazione, costruzione e commercializzazione di motor yacht, con un portafoglio unico di prestigiosi brand, tra i più esclusivi della nautica mondiale, prosegue nel proprio intenso programma di partecipazione alle principali esposizioni nautiche internazionali, presentando al Boot 2012 - Il Salone Nautico Internazionale di Düsseldorf - ben 5 imbarcazioni, tra i modelli più significativi della propria flotta.

Con l’obiettivo di cogliere al meglio tutte le opportunità della più importante vetrina per il settore nautico nell’Europa Centrale e Settentrionale, il Gruppo Ferretti torna quindi dal 21 al 29 gennaio nella consueta location della Messe della città tedesca schierando, attraverso i propri dealer d’area, Ferretti 750 del brand Ferretti Yachts, Pershing 58’ del brand Pershing e Dolphin 54’ Sun Top del brand Mochi Craft.

Completano la gamma in esposizione due gioielli del brand Riva, che proprio nel 2012 celebra i 170 anni dalla propria fondazione: Iseo, il “piccolo” runabout di 27 piedi che tanto interesse ha riscosso a tutti gli ultimi saloni autunnali, presentato in anteprima al pubblico tedesco, e lo scafo numero 200 di Aquariva, che si conferma ancora una volta uno dei maggiori successi della storia recente di Riva.

A dimostrazione quindi della grande considerazione da parte del Gruppo Ferretti verso questo appuntamento, uno dei principali dell’industria nautica tedesca ed europea, sia per la grande affluenza di pubblico che per l’elevata qualità delle imbarcazioni esposte, il Gruppo presenta alcuni fra i modelli più significativi e di successo della propria produzione, selezionati per offrire, come sempre, una panoramica ricca e variegata dei molteplici caratteri e contenuti che caratterizzano le imbarcazioni dei brand del Gruppo Ferretti.

“Il Salone Nautico Internazionale di Düsseldorf, anno dopo anno, si conferma uno dei principali appuntamenti non solo per l’industria nautica tedesca, ma anche europea, specialmente perché si svolge in una zona del continente che risente meno di altre dell’attuale situazione internazionale” – ha commentato Lamberto Tacoli,Chief Sales & Marketing Officerdel Gruppo Ferretti. “La grande affluenza di pubblico, sempre molto attento, e la qualità delle imbarcazioni esposte conferma la nostra soddisfazione nel prendervi parte anche nel 2012, grazie al prezioso supporto dei nostri dealer, con i quali perseguiamo l’obiettivo di promuovere la grande qualità delle nostre imbarcazioni e di crescere ulteriormente, in un mercato che è da sempre al centro del nostro business”.

5 IMBARCAZIONI ESPOSTE AL BOOT 2012 – IL SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE DI DÜSSELDORF


RIVA ISEO

Il nuovo Iseo, runabout di 27 piedi frutto della collaborazione tra Officina Italiana Design, l’AYT - Advanced Yacht Technology - e il Centro Stile Ferrettigroup, è pensato come una barca che l’armatore può “vivere” in ogni suo spostamento. La morbidezza e pulizia delle forme, uno studio accurato degli spazi, l’attenzione unica e distintiva per i dettagli e l’uso dei materiali più sofisticati sono le caratteristiche che rendono il nuovo Riva Iseo il nobile erede di una storia secolare fatta di eccellenza e artigianalità. Un legame con il passato testimoniato anche dall’ampio utilizzo del mogano, emblema del marchio Riva, lavorato ad arte e, come da tradizione, verniciato con venti mani di cui dieci a pennello e dieci a spruzzo. Il Riva Iseo è stato progettato con arredamenti, accessori e spazi studiati nei minimi dettagli, linee pulite ed elevate prestazioni. L’imbarcazione monta un motore Yanmar 8LV, con potenza 320 mhp e piede poppiero Yanmar ZT 370 duoprop, con una velocità massima di 40 nodi. Riva Iseo risponde inoltre alla crescente domanda di infotainment a bordo: è infatti la prima imbarcazione nel suo genere dotata di entertainment e cartografia GPS basati sulla piattaforma iPAD Apple.

AQUARIVA #200
Aquariva, storico 33 piedi, nato nel 2000 dalla matita dei designer di Officina Italiana Design, lo studio che si occupa in esclusiva della progettazione di tutte le imbarcazioni della gamma Riva, AYT – Advanced Yacht Technology – centro di ricerca e progettazione navale del Gruppo Ferretti e il team di architetti e designer del Centro Stile Ferrettigroup, è esposto col prestigioso esemplare numero 200. Nato come erede del leggendario Aquarama, Aquariva è diventato simbolo di eleganza e stile senza tempo ed è ora tra le più famose e amate imbarcazioni al mondo, ereditando dal suo predecessore il successo che, stagione dopo stagione, prosegue ancora oggi senza sosta. Aquariva si è affermato come un vero e proprio classico del mondo nautico, andando oltre le mode passeggere e diventando, grazie alla perfezione dei suoi dettagli, un modello amato da tutto il jet-set internazionale. Le linee morbide ed eleganti dei suoi 33 piedi racchiudono il sapore della tradizione, i legni pregiati della coperta – mogano intarsiato in acero – lavorati ad arte e le preziose finiture in pelle dell’elegante cruscotto e del timone, esaltano il piacere di navigazione, offrendo contemporaneamente emozioni e comfort impareggiabili. L’innovativo cambio a due velocità a gestione elettronica, montato di serie, rivela tutta la passione e la grinta dei due potenti motori Yanmar da 380 cavalli regalando performance eccezionali: una velocità massima di 41 nodi e di 36 nodi a velocità di crociera, con un’autonomia di 150 miglia a velocità di crociera. Primo progetto realizzato da quando il cantiere è stato acquisito dal Gruppo Ferretti, in soli undici anni ha festeggiato ben due traguardi importanti: nel 2006, in occasione della produzione del centesimo esemplare, è stata infatti creata una limited edition, chiamata proprio Aquariva Cento, in soli dieci esemplari, tutti venduti prima ancora di entrare in produzione

FERRETTI 750

Nato della stretta collaborazione tra Studio Zuccon International Project, l’AYT - Advanced Yacht Technology, il centro di ricerca e progettazione navale del Gruppo Ferretti e il team di architetti e designer del Centro Stile del Gruppo, Ferretti 750 è un’imbarcazione dal carattere deciso: uno yacht con una vocazione classica ma con scelte stilistiche di raffinata contemporaneità, frutto di un’appassionata ricerca tecnica ed estetica, per ottenere un vero e proprio manifesto dell’eccellenza made in Italy. L’imbarcazione è inoltre dotata di esterni filanti e leggeri grazie alle linee grafiche delle finestrature che coprono completamente il ponte principale, caratterizzate dall’alternanza tra sinuose curve e “tagli” decisi come le tre vetrate a “branchie di squalo”. Nello scafo, oltre alle grandi finestre open view della cabina armatoriale, sono inserite ampie vetrate ovali con oblò per aumentare la presenza di luce naturale in tutte le zone ospiti. Il flybridge è caratterizzato dalla plancia di comando in posizione più arretrata e centrale, per offrire una visuale di navigazione e manovra più ampia. All’interno del Ferretti 750 il salone è ampio e immerso nella luce. Lo spazio è stato sapientemente gestito per ricavare due ambienti distinti - living e dining - pur mantenendo un’armonica continuità, senza interruzioni. A estrema prua si trova la pilot house, con dinette/zona carteggio, ampio divanetto e tavolo estensibile. Nel ponte inferiore, le cabine, tutte con bagno privato, si distinguono per i dettagli ricercati. La suite armatoriale si trova a centro barca. A prua si trova la cabina VIP. Ferretti 750monta due motori MTU 2000 M92 1381 mhp o, su richiesta, 2 MTU 2000 M94 1623 mhp. Con la motorizzazione maggiore, nella versione hard top, la velocità massima raggiunta è di 33,5 nodi.

PERSHING 58’

Intenso nelle prestazioni, ricco e sfaccettato nel temperamento, generoso nel comfort. Il Pershing 58’, evoluzione naturale del Pershing 56’. L’imbarcazione, con uno scafo di 18 metri di lunghezza, arriva a 48 nodi di velocità massima e 44 di velocità di crociera, con due motori MAN da 1360 mhp l’uno ed eliche di superficie. Caratterizzato da grandi volumi e luminosità totale per un contatto diretto con il mare, lo yacht designer Fulvio De Simoni, che firma il progetto, in collaborazione con l'Ayt (Advanced Yacht Technology) del Gruppo Ferretti sottolinea ancora una volta il concetto di family feeling che ha guidato le scelte stilistiche del nuovo restyling. La sovrastruttura sempre più slanciata con nuove ampie vetrate laterali che completano il profilo dello scafo è in totale sintonia con gli stilemi più moderni della concezione Pershing. L’imbarcazione ha un layout standard con 3 cabine (una armatoriale full beam e due cabine ospiti - una vip a prua e una guest con letti in piano a dritta della barca), con bagno en-suite per le prime due e un terzo bagno a disposizione della cabina ospiti con i letti gemelli che funge anche da bagno ospiti . Entrambe le versioni sono dotate di una cabina marinaio. Il pozzetto, che diventa sempre più ampio e confortevole, è allestito con due divani a L che creano un’ampia zona lounge, principale vero cardine della vita all’aria aperta. Su richiesta c’è la possibilità di avere una zona cucina anche nel pozzetto. La zona sottocoperta risulta molto confortevole e curata nei dettagli. Particolarmente interessante la nuova soluzione delle porte traslucide, in vetro satinato, che separano la cabina armatore dal suo bagno e la dinette dalla cucina. Il risultato è semplicemente elegante: un maggior apporto della luce naturale in tutti gli ambienti ed una attenzione speciale alla privacy degli ospiti. Il design contemporaneo degli interni è sottolineato Anche dall’essenza in rovere. Il garage, ampio e comodo, può ospitare un tender opzionale da 3,25 metri.

MOCHI CRAFT DOLPHIN 54’ SUN TOP

Nato dalla collaborazione tra l’Architetto Brunello Acampora di Studio Victory Design, l’AYT (Advanced Yacht Technology), il centro di ricerca e progettazione navale del Gruppo Ferretti, ed il team di architetti e designer del Centro Stile Ferrettigroup, il Dolphin 54’ (disponibile anche in versione flybridge) rappresenta un punto di riferimento del segmento delle lobster boat. Grazie alla sapiente organizzazione degli spazi, il Dolphin 54’ offre in 16 metri la luminosità e il comfort di un grande yacht. La piacevolezza e la praticità del legno accompagnano l’armatore su tutta la superficie della barca, dentro e fuori, fino a prua dove sono collocati due sun pad in grado di ospitare fino tre persone. Dal pozzetto, è possibile accedere al sun top con tetto scorrevole oppure al flybridge, sia al garage con portellone ad apertura elettroidraulica che ospita il tender pronto per l'uso. Una volta entrati nel salone si rimane conquistati dalla luminosità tracciata dalle ampie vetrate che mescolano idealmente cielo e mare. I pellami pregiati, dai toni naturali, definiscono l’eleganza del salone, arredato con divano a C in pelle e un tavolo allungabile in teak. La cucina, ampia e molto accessoriata si sviluppa linearmente sul lato destro del salone privilegiando la convivialità a bordo. Verso prua a sinistra è collocata la plancia di comando la cabina armatoriale è una suite dotata di due grandi finestrature , mentre Ai due lati opposti del corridoio centrale sono collocate le due cabine ospiti Dolphin 54’ raggiunge 28 nodi di crociera e 32 di velocità massima spinto da due motori MAN da 800 Hp.