Ancona, 14 febbraio 2014 – A due settimane dalla firma della lettera di intenti (LOI) per la realizzazione di un 68 mt – il più grande megayacht mai venduto sul mercato cinese – CRN sigla due nuove LOI per la realizzazione di due 44 mt, destinati rispettivamente al mercato mediorientale e a quello europeo.

CRN, parte del Gruppo Ferretti e specializzato nella costruzione di megayacht completamente custom in acciaio e alluminio da 40 a 90 metri, dimostra così ancora una volta la propria vitalità, a pochi mesi dal cinquantesimo anniversario del cantiere celebrato nel 2013,

Con queste due navi CRN si rifà alla grande tradizione e alla storia del marchio, ispirandosi alla storica linea degli anni Settanta SuperConero in un progetto presentato per la prima volta al Salone di Montecarlo 2013. Il progetto SuperConero 44 mt, una nave in acciaio e alluminio dislocante con bulbo, lunga 44 metri e larga 8,60, entro le 500 GT disegnato dallo studio Zuccon International Project e sviluppato progettualmente da CRN Engineering, trova oggi per la prima volta realizzazione concreta con la firma delle due LOI.

L’innovazione e la continua ricerca di soluzioni progettuali uniche, sia nella struttura delle navi e sia negli interiors, sono tratti caratteristici del cantiere, che propone su questi 44 mt tutte le più importanti innovazioni sviluppate negli anni: il balcony utilizzabile anche in navigazione, la terrazza sul mare apribile e godibile in rada, il grande beach club a poppa e, fiore all’occhiello, il garage allagabile per il tender. Introdotto per la prima volta nel mondo dello yachting a bordo di M/Y J’Ade 60 mt, il garage trasforma per la prima volta uno spazio tecnico in un’area living, integrata a una spiagga, creando un unico ampio spazio a pelo d’acqua godibile totalmente dalla famiglia e dagli ospiti dell’armatore. Il garage può inoltre ospitare un tender in grado di trasportare fino a 10 persone.

Il range transatlantico, la progettazione e la costruzione secondo i più alti standard riconosciuti a livello internazionale dall’industria nautica (RINA e MCA), gli ampi volumi interni e la forte predilezione all’utilizzo di parti in vetro per le grandi finestrature cielo-terra per il costante contatto visivo con il mare, fanno di SuperConero 44 mt un’imbarcazione speciale.

Le due LOI firmate per il Medio Oriente e l’Europa sottolineano il momento intenso del cantiere di Ancona, dove sono attualmente in costruzione 6 imbarcazioni: 4 navi da diporto a marchio CRN in acciaio e alluminio – CRN 131 74 mt (disegnato da Zuccon International Project), CRN 132 73 mt (disegnato da Omega Architects), CRN 133 60 mt (disegnato da Francesco Paszkowski Design) e CRN 134 55 mt (disegnato da Nuvolari & Lenard) – a cui si aggiungono un maxiyacht della linea di prodotto Ferretti Custom Line, il CL 124’, e un Riva 122’ Mythos in alluminio.

Lamberto Tacoli, Presidente e Amministratore Delegato di CRN, commenta: “Sono felice per la firma di queste due nuove Lettere di Intenti per la Linea 44m SuperConero; ci confermano che abbiamo fatto scelte corrette in un segmento di mercato importantissimo per CRN. Il Cantiere sta lavorando intensamente per progettare e realizzare "pezzi unici" che possano rendere questi gioielli amati ed utilizzati dai loro Armatori. La Nazionalita' Europea e MediOrientale dei Prospect significa continuità in mercati storicamente strategici per CRN. Proprio per questo a marzo saremo nuovamente presenti al Salone di Dubai”.