È Super, non solo perché è straordinario, ma anche perché porta nel nome il celeberrimo suffisso che definisce l’evoluzione della specie in casa Riva.
Erede di uno dei maggiori best seller della linea sportiva, 88’ Domino Super debutta in anteprima mondiale a metà maggio a Montecarlo, in attesa di essere presentato al pubblico internazionale a settembre, in occasione dell’edizione 2015 del “Cannes Yachting Festival”.

“88’ Domino Super ha un compito ambizioso quanto affascinante” - spiega Stefano de Vivo, Chief Commercial Officer di Ferretti Group. “Ben più di un restyling, il nuovo coupé è il frutto di un meticoloso percorso progettuale volto a perfezionare un modello di grande successo, che può vantare una ventina di unità prodotte e vendute in tutto il mondo.
I risultati raggiunti si possono ammirare oggi su 88’ Domino Super come su 88’ Florida, che abbiamo l’orgoglio di presentare in occasione dello stesso evento. Questi due nuovi modelli illumineranno la stagione estiva e saranno grandi protagonisti, insieme al terzo nuovo Riva, il 76’ coupé, alla prossima edizione del salone nautico di Cannes, dove avverrà la presentazione mondiale al pubblico.”

88’ Domino Super è uno yacht destinato a definire nuovi standard nel settore in tema di stile, comfort e prestazioni.
Lungo 26,70 metri (87,7’) fuori tutto per 6,30 metri (20,8’) di larghezza massima, nasce dalla collaborazione tra Officina Italiana Design, lo studio guidato da Mauro Micheli e Sergio Beretta che firma l’intera gamma Riva, e la Direzione Engineering Ferretti Group.

Sin dal primo sguardo l’imbarcazione conquista per il profilo filante e aerodinamico, esaltato anche dall’originale tonalità dello scafo, un grigio scuro ribattezzato “London Grey”. Questa nuova scelta cromatica caratterizza anche alcuni dettagli della coperta e crea un affascinante contrasto col grigio chiaro (“Moon Grey”) della sovrastruttura.
A questa novità si aggiungono altre importanti scelte stilistiche che sottolineano il valore di questa evoluzione:
- il nuovo sun deck esalta la sportività dell’imbarcazione offrendo al contempo ulteriore comfort agli ospiti;
- la stazione di comando all’aperto, traslata a centro barca e molto raccolta nelle dimensioni, lascia spazio a un ampio sofà a prua;
- la grande finestratura unica a scafo, caratterizzata da un disegno molto aggressivo, punta, come una freccia, da centro barca fino ad estrema prua. La piastra in acciaio inox col logo Riva, incastonata proprio a metà della vetrata, è il dettaglio che suggella questo capolavoro;
- l’area di poppa rivisitata completa il senso di dinamicità dello yacht. Le importanti dotazioni tecniche di cui è arricchita si coniugano sapientemente con il look sportivo e offrono ulteriore comfort agli ospiti, rendendo estremamente agevoli le operazioni tecniche.

“Dinamismo e luminosità. Per restare colpiti dalla velocità e rilassarsi osservando la bellezza della natura. A questo penso nel descrivere 88’ Domino Super” - afferma il designer Mauro Micheli. “Una prima impressione a cui si aggiunge la soddisfazione per tutte le soluzioni con cui, noi di Officina Italiana Design e i progettisti di Riva e Ferretti Group abbiamo perfezionato un modello già tanto apprezzato. Penso alle eleganti tonalità dello scafo e ai sofisticati giochi cromatici fra chiari e scuri nel decoro esterno come negli interni. Ambienti esaltati dalla luce naturale che li pervade. Soluzioni che mi emozionano, e che non vedo l’ora di vedere in mare, habitat naturale dello yacht.”

AREA DI POPPA E POZZETTO
Già dalla zona poppiera si notano sostanziali interventi che portano comfort agli ospiti e graditi vantaggi all’equipaggio.
La spiaggetta di poppa, interamente movimentabile e immergibile, concede un comodo punto d’appoggio per prepararsi a tuffarsi in acqua e risalire a bordo, oltre a rendere estremamente facile il varo e l’alaggio del tender, grazie anche alla base inclinata del garage.
Anche la sala macchine è stata riorganizzata, installando alcuni apparati principali nelle zone più agevoli da raggiungere. Sono accorgimenti frutto anche della costante collaborazione fra cantiere, comandanti ed equipaggi che in questi anni hanno gestito gli 86’ Domino prodotti, e che sono stati parte attiva del costante perfezionamento che oggi si concretizza nel nuovo 88 piedi.
Il pozzetto si raggiunge dalla spiaggetta tramite alcuni comodi scalini sui fianchi della poppa. È un vero e proprio salotto all’aperto, caratterizzato da un grande divano/chaise longue a “C”, oltre il quale un divano fronteggia il tavolo da pranzo. Alcune sedie pieghevoli da esterno, contenute nella base del tavolo, permettono di far accomodare fino a 6 ospiti. L’allestimento è completato a sinistra da un mobile basso con lavabo, dove si trova l’accesso per la zona equipaggio.
A dritta invece, sotto la scala per salire al sun deck, un altro vano contiene l’icemaker e uno storage dove, su richiesta, può essere installata la stazione di comando per le manovre d’ormeggio da poppa.

PONTE PRINCIPALE
Oltre la porta vetrata si accede agli interni del ponte di coperta, organizzati in successione in living, dining e plancia.
Il salone è un open space con visuale privilegiata sul mare, perfetto esempio dell’inconfondibile stile Riva.
Il mix accurato di essenze, pellami e acciaio inox lucido, arricchito dal sistema d’illuminazione al Led, caratterizza il decoro a bordo, sia nel ponte principale sia negli ambienti sottocoperta.
Spiccano ricercate proposte come il palissandro rigato, un’essenza scura percorsa da venature rossastre, che abbinata agli inserti in cuoio color ghiaccio (“Ice White”) oppure scuro, crea sorprendenti contrasti che vestono la barca di un’eleganza classica e raffinata, esaltata dalla luce proveniente dalle finestrature continue a murata e dal parabrezza frontale.
Il living è arredato a sinistra da una coppia di divani fronteggiati da un terzo divano a dritta, tutti in pelle “White Artic Sea” e firmati Knoll, abbinati a cuscini decorativi Hermes e Dedar. Un coffee table in pelle scura e acciaio completa l’arredo. Proseguendo a sinistra si trova la zona pranzo: il grande tavolo in cristallo e pelle è dotato di un piano che può traslare verso il centro, consentendo di far accomodare fino a 8 persone nelle sedie in pelle “Donald” di Poltrona Frau.
A dritta due mobili bassi accolgono stoviglie e cristalleria.
La zona a prua è stata modificata rispetto al predecessore. La plancia di comando trasferita a dritta ha permesso di installare uno storage a mezz’altezza, che separa le due scale che conducono rispettivamente in cucina, a sinistra, e sottocoperta, al centro. Questo spostamento ha consentito anche una nuova soluzione per il parabrezza, sostenuto da un montante centrale, mentre a dritta della plancia è installato un finestrino elettrico simile a quello di un’autovettura.
La stazione di pilotaggio con due sedute è nascosta alla vista da una parete a tutt’altezza con lo schermo TV, dotato di meccanismo elettrico che la rende orientabile verso la zona pranzo.
La riorganizzazione della prua ha comportato anche il parziale restyling della cucina, su piano mezzanino e accessibile direttamente anche dal camminamento esterno di sinistra. Priva di cielino, beneficia della massima luminosità, offerta sia dalla finestratura a scafo sia dal parabrezza.

PONTE INFERIORE
Scesa una prima rampa di scale ci si trova nella lobby, che conduce a prua alle tre cabine ospiti, mentre a dritta, verso poppa, una porta si apre su una seconda rampa di scalini che porta alla suite armatoriale, a tutto baglio a centro barca.
L’ambiente, estremamente arioso e sapientemente illuminato dalla duplice finestratura a scafo e dagli oblò, a dritta è arredato da un mobile basso e da una zona vanity/scrittoio. L’arredamento è completato da elementi freestanding che possono essere scelti dallo stesso Armatore. A sinistra si trova il letto matrimoniale, fronteggiato dallo schermo tv a parete. Alle spalle della cabina, e accessibili da un disimpegno a dritta del letto, si trovano il bagno armatoriale e l’ampia cabina armadio, a cui si aggiungono due ulteriori moduli armadio, nello stesso disimpegno e a prua, di fianco agli scalini.
Il bagno padronale, caratterizzato da scelte decorative all’insegna di un design evoluto, prevede una coppia di lavabo Capannoli con rubinetterie Ritmonio, posizionati frontalmente ai servizi. La doccia sulla sinistra, separata da vetrata in cristallo, ha pareti nero lucido e pavimento in corian bianco.
Le tre cabine ospiti - tutte con bagno e doccia separata - godono di grande luminosità grazie alla nuova finestratura a scafo. Le due ospiti sono rispettivamente a dritta e a sinistra della lobby. La prima prevede letti singoli, mentre la seconda ha un letto matrimoniale sliding. A estrema prua si trova la cabina Vip, allestita con doppio armadio guardaroba.
La zona equipaggio di 88’ Domino Super, alle spalle della suite armatoriale e con accesso diretto alla sala macchine, è organizzata in due cabine con letti a castello, colonna con lavatrice e, su richiesta, asciugatrice, zona cucina fronteggiata da dinette, con alle spalle il bagno.

SUN DECK E ZONA DI PRUA
Il DNA sportivo di 88’ Domino Super è esaltato dal nuovo ponte sole. Una grande dinette a “C” a pruavia fronteggia la consolle di comando esterna, posizionata centralmente e quindi in posizione privilegiata per comandare l’imbarcazione. Ampi spazi per il relax si trovano a poppa, grazie a un sun pad centrale.
Un ulteriore spazio per gli ospiti, in assoluta privacy, è sulla tuga a prua dello yacht grazie a una dinette fronte marcia con tavolo da pranzo e un ampio sun pad centrale.

MOTORIZZAZIONE E PRESTAZIONI
Le prestazioni del nuovo coupé Riva sono al vertice della categoria. L’imbarcazione installa nella versione standard una coppia di propulsori MTU 16V 2000 M93, dalla potenza di 2435 Mhp, che permettono di raggiungere i 38 nodi di velocità massima e i 34 ad andatura di crociera. La motorizzazione opzionale è una coppia di MTU 16V 2000 M94, con potenza che sale fino a 2638 Mhp. Questi propulsori spingono lo yacht fino a 40 nodi, mentre la velocità di crociera tocca i 35 nodi (dati preliminari). Per offrire il massimo del comfort anche in rada, 88’ Domino Super installa su richiesta due stabilizzatori Seakeeper, a poppa dei motori Per agevolare le manovre d’ormeggio, è possibile installare una seconda elica a poppa, oltre a quella di manovra a prua.