Ancona, 20 settembre 2012 - CRN – cantiere navale e brand del Gruppo Ferretti, specializzato nella costruzione e commercializzazione di megayacht fully custom in acciaio e alluminio dislocanti da 46 a 90 metri e una linea in materiale composito dislocante (CRN Navetta 43) di 43 metri – ha colto l’occasione del Monaco Yacht Show (Montecarlo, 19-22 settembre), tradizionale evento di riferimento per la nautica mondiale, per presentare i piani di sviluppo e fare il punto sull’attuale situazione di mercato. CRN nel 2013 compirà cinquant’anni di vita, un momento storico che testimonia oggi la solidità dell’azienda in una nicchia di mercato che ha visto altri marchi importanti e di lunga tradizione in grande sofferenza. Il cantiere continua a essere sempre più focalizzato sul Cliente e sul Prodotto – prestando la massima cura ai valori del marchio: attenzione all’armatore, flessibilità, tradizione, affidabilità, design, artigianalità e Made in Italy. Nella sua costante ricerca dell’innovazione, CRN sta sviluppando numerosi progetti per i propri armatori:
· M/Y CRN 125 60 mt (varo previsto a novembre) – disegnato da Zuccon International Project
· M/Y CRN 129 80 mt (varo previsto a dicembre) - disegnato da Zuccon International Project
· M/Y CRN 131 74 mt - disegnato da Zuccon International Project
· M/Y CRN 132 73 mt – disegnato da Omega Architects
· M/Y CRN 133 60 mt - disegnato da Francesco Paszkowski Design
tutte in acciaio e alluminio, oltre a
· n. 2 CRN Navetta 43, 43 mt, in composito disegnate da Zuccon International Project
Sono i sette megayacht a marchio CRN attualmente in costruzione nel cantiere di Ancona. In particolare l’80 metri, la cui realizzazione è in fase molto avanzata, sarà il più grande megayacht mai prodotto da CRN, destinato a superare il 72 metri “Azteca” e tra i più grandi costruiti in Italia. È ancora in fase progettuale invece la linea Dislopen e i nuovi progetti da 60 a 80mt, disegnati dal prestigioso Studio Nuvolari & Lenard. L’ottima performance del cantiere è fra l’altro testimoniata dal riconoscimento assegnato al CRN Navetta 43 di 43mt “Lady Trudy”, che proprio pochi giorni fa ha ricevuto il “Best Interior Award” all’interno del World Yacht Trophy 2012 organizzato dal gruppo editoriale francese LuxmediaGroup durante il salone nautico di Cannes appena concluso. Secondo Lamberto Tacoli, Presidente di CRN, " La ritrovata serenità finanziaria del Gruppo Ferretti grazie alla nuova proprietà e gli importanti saloni autunnali che hanno aperto quest’anno nautico, ci fanno guardare ai prossimi mesi con ottimismo, oltre che con la passione di sempre. Il nostro è un settore in continua evoluzione: con i mercati europei tradizionali in stallo o persino in recessione, da qualche tempo ci stiamo muovendo verso aree come il Nord America, l’America Latina, l’Asia-Pacific, e anche l’Africa. Il business oggi va cercato e direi quasi inseguito. Continuiamo a lavorare puntando su design, tecnologia, innovazione, mantenendo la nostra identità di realtà industriale con una forte componente artigianale. Vorrei ricordare come, oltre ai megayacht di CRN, nel sito di Ancona siano attualmente in costruzione anche barche di altissimo prestigio del Gruppo Ferretti, a marchio Custom Line e Riva, a conferma delle ottime sinergie attivabili all’interno del Gruppo e di quanto il cantiere sia diventato un polo di grande rilevanza nella nautica internazionale di alto livello”. CRN a Montecarlo presenta in anteprima assoluta il nuovo megayacht CRN 130 60 metri “Darlings Danama”. Scafo numero 130 del cantiere, costruita in acciaio e alluminio e commissionata a CRN da un armatore europeo, “Darlings Danama” è la sesta nave da diporto da 60 metri realizzata dal 2005 a oggi. Aree all’aperto, arredi contemporanei e stile Art Déco caratterizzano questo megayacht che, sviluppato su 5 ponti, può comodamente ospitare fino a 12 persone – in cinque cabine Vip, oltre la suite armatoriale – e 14 membri dell’equipaggio. Le linee esterne e la compartimentazione interna sono dello Studio Zuccon International Project in collaborazione con l’ufficio tecnico di CRN, che ne ha curato la progettazione navale. L’interior décor è stato realizzato dagli architetti dell’Armatore – Cristina & Alexandre Negoescu – insieme con il Centro Stile di CRN. Gli esterni presentano i tratti distintivi di tutti i megayacht CRN: la poppa che si apre, trasformandosi in un ampio beach club, il terrazzino della suite armatoriale e un ampio ponte sole. Da sottolineare, all’interno della suite armatoriale, l’esclusività di un nuovo sistema, specialmente progettato da CRN in collaborazione con Videoworks e l’Università Politecnica delle Marche, che consente di annullare attivamente tutto il rumore nell’intera area che ospita il letto. Questo sistema permette, in una zona circoscritta e definita in fase di progetto, l’abbattimento “acustico attivo”. Il rumore viene così totalmente annullato grazie ad una serie di microfoni che registrano i suoni ambientali di fondo e, generando rumore con frequenze in opposizione di fase, abbattono le onde acustiche.